domenica, maggio 03, 2009

un vero orto nell'entroterra ligure

Credo nel giardino, credo in una nozione di convivenza pacifica, di qualità della vita che, come nel Candido di Voltaire, fa del giardino il suo segno rappresentativo.
Credo nel giardino come simbolo, simbolo di vissuti positivi, di orizzonti di senso, di figure terrene di felicità.
Credo nel valore fondamentale della natura che accoglie l’uomo, un valore che si dispiega nella continua tensione ad equilibri, ad ecosistemi maturi ove il maggior numero possibile di esseri viventi trovi il proprio spazio e la propria espressione.
Credo nel giardino come tensione alla reciprocità con altre forme viventi, alla ricerca di un piacere condiviso, ad un senso e ad un rispetto profondo della vita in tutte le sue manifestazioni.
Credo nell’azione del giardiniere, un’azione che risponde alla forza creCredo nell’azione del giardiniere, un’azione che risponde alla forza creatrice della natura e che non dimentica i propri limiti: non dimentica che senza questa risposta non ci sarebbe giardino, non ci sarebbe dialogo.
Credo in un umanesimo che passa attraverso la relazione con la natura che circonda tutti gli esseri viventi e che crede nella forza e nella bellezza del completamento reciproco.
(John Dewey)

I believe in a kind of pacific cohabitation that find in the garden its representative sign. I believe in the garden like a symbol, a symbol of increasing life, related to horizons of sense, terrene figures of happiness.
I believe in the fundamental value of the nature that the man receives, a value that unfolds itself in the continuous tension to equilibriums, to mature ecosystems where the greater possible number of living beings find just their space and their own expression.
I believe in the garden like a tension to the mutuality with other living shapes, to the search of a shared pleasure, to the feeling of the sense of life and to a deeper respect of all its manifestations.
I believe in the action of the gardener, an action that answers to the creative force of nature, an action that does not forget its own limits: it does not forget that without the answer of nature therewould not be garden, there would not be dialogue.
I believe in a umanesimo passing through the relation with nature that involved all the living beings. I believe in the force and the beauty of the mutual completion.
(John Dewey)

1 commento:

Liliana ha detto...

"Un tempo le mie uniche passioni erano la povertà
e la pioggia.
Ora sento la purezza dei limiti e la mia passione non esisterebbe
se dicessi il suo nome."
Antonio Gamoneda